TechMOlogy

TO1

Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione

Il progetto in numeri
Durata:
18 mesi
Inizio: 01.10.21
Fine: 01.04.23
N. Partner: 5
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
640.990,00€
Contributo FESR:
544.841,49€

The project in numbers

Durata: 
18 mesi
Start / End: 
01.10.21 to 01.04.23
Stato avanzamento progetto: 
100%
Budget: 
640990.00€
Contributo FESR: 
544841.49€

TechMOlogy

Nuove tecnologie e network transfrontalieri per la mobilità
Asse prioritario 1

Promozione delle capacità d'innovazione per un'area più competitiva

Obiettivo specifico: 
OS 1.1.
Priorità d'investimento: 
PI 1b
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

TechMOlogy si è posto l’obiettivo di promuovere nuovi modelli di cooperazione imprese-ricerca basati su principi di co-investimento pubblico-privato, innovazione aperta e shared economy per rafforzare le competenze digitali e l’uso delle tecnologie abilitanti nella filiera della mobilità.
TechMOlogy ha supportato il trasferimento di know-how su tecnologie emergenti decisive per l’automotive e la mobilità in senso ampio verso le imprese più piccole, che rappresentano percentualmente la maggior parte dell’indotto, contribuendo allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

Sintesi del progetto: 

TechMOlogy ha lavorato sulle precondizioni per aumentare l’uso delle tecnologie abilitanti chiave (KET) di Industria 4.0 nelle imprese, specialmente piccole, che operano nella catena del valore della mobilità. Sono stati sviluppati e sperimentati nuovi modelli di collaborazione ricerca-impresa basati sui principi dell’innovazione aperta, del co-investimento pubblico-privato e sulla condivisione delle strutture di ricerca dell’area programma. Il progetto ha facilitato l’accessibilità alle KET e ha supportato le PMI nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi basati su di esse, così da contribuire al processo trasformativo verso Industria 4.0 di quelle imprese con know-how artigianale di altissima qualità, che rappresentano uno degli asset dell’economia transfrontaliera. La verticalità del progetto sulle industrie della mobilità è dovuta al loro peso strategico per numero di addetti/imprese, lavorazioni di nicchia ad alto valore aggiunto, professionalità disponibili. Essendo settori ad alta intensità tecnologica, una maggiore capacità di allineare i modelli di business a quelli di smart manufacturing includendo le KET ha generato un miglioramento del posizionamento competitivo dell’intera area, qualificando le competenze digitali della forza lavoro e promuovendo gli investimenti in R&I.

Risultati principali: 

TechMOlogy ha rafforzato la cooperazione transfrontaliera tra i soggetti chiave del sistema dell’innovazione sulla base di nuovi modelli e servizi, sviluppati congiuntamente durante il progetto e adottati in primis dai partner. I nuovi modelli sono stati finalizzati a un maggiore coinvolgimento delle imprese, soprattutto piccole, nel settore della mobilità, anche attraverso il rafforzamento dei cluster.

I risultati per i beneficiari diretti sono stati:
- Istituzione di un osservatorio permanente sulle tecnologie emergenti e future più rilevanti per la mobilità e l’automotive in particolare
- Costruzione di collaborazioni e reti di contatti , finalizzate a ottimizzare l’utilizzo delle conoscenze e delle strumentazioni disponibili  nei laboratori e centri di ricerca individuati nell'area programma, con riferimento alle aree di specializzazione di Industry 4.0 come robotica, stampa 3d, XR ecc.

- Sperimentazione di nuovi approcci (design thinking, sfide industriali) per supportare la competitività delle imprese

I risultati per i beneficiari indiretti del progetto (impatto sul territorio):
- Miglioramento delle conoscenze e delle competenze tecnologiche I4.0 tra gli operatori della piccola industria, - Nuovi modelli di business per le imprese del settore mobilità, fondati sull’inclusione delle tecnologie abilitanti
- Collaborazioni tra imprese, startup innovative e centri di ricerca
- Nuovi servizi e prodotti sviluppati grazie alle competenze acquisite
 

Il valore aggiunto e la sostenibilità

Il valore aggiunto della collaborazione transfrontaliera è stato fornito dalla possibilità di condividere laboratori e infrastrutture di ricerca già attrezzate con strumenti, spazi e macchinari dedicati al rafforzamento e sviluppo di nuove competenze rivolte alle tecnologie di Industria 4.0. Le imprese dell’industria della mobilità hanno avuto modo di accedere più facilmente al patrimonio di conoscenze e tecnologie avanzate nell’area di programma e conoscere le loro potenzialità.

La condivisione dei hub tecnologici, dei modelli di business e delle sfide industriali hanno inoltre aumentato lo scambio di conoscenze e informazioni, nonché rafforzato le competenza e la conoscenza interna del partenariato.

L’analisi di scenario sui trend tecnologici per la mobilità con le raccomandazioni del gruppo di esperti ha fornito una serie di input e raccomandazioni utili a definire politiche, strategie e strumenti per affrontare le sfide del mercato nei prossimi anni, i cui potenziali destinatari sono sia i policy maker che le aziende dell’industria della mobilità.

L'osservatorio istituito rimane attivo e potrà fornire analisi, report, previsioni sulle tendenze nelle aree che influenzano lo sviluppo di aziende nel campo della mobilità, quindi anche all’orientamento delle politiche industriali regionali.

Partner

Partner capofila

Friuli Innovazione Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico Scarl

Udine
ITA

Partner progettuale n.1

SLOVENSKI AUTOMOBILSKI GROZD

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.2

ECIPA Soc.Cons. a R.L.

Venezia
ITA

Partner progettuale n.3

SIEVA d.o.o.

Goriška
SLO

Partner progettuale n.4

Lean Experience Factory scarl

Pordenone
ITA

Documenti di progetto

DA4.2_Relazione_esigenze_riqualificazione_ITA.pdf
( 495 byte, pubblicato il 22 Luglio, 2024 - 13:28 )
DA4.2_Allegato1_Mappatura_esigenze_ITA.docx.pdf
( 525 byte, pubblicato il 22 Luglio, 2024 - 13:28 )

Obiettivi e attività

LE ATTIVITA’ SVOLTE

Come da Contratto di Finanziamento sottoscritto in data 20.07.2021 tra il LP “Friuli Innovazione Scarl” e l’Autorità di Gestione del Programma Interreg V-A Italia-Slovenija e da scheda progettuale approvata le attività progettuali sono state implementate e i risultati previsti sono stati raggiunti. Di seguito la relazione delle attività svolte e deliverables prodotti per WP.      

WP 1 - GESTIONE DEL PROGETTO: Il progetto è stato avviato ufficialmente il 01/10/21 con il coinvolgimento di tutti i PP nella predisposizione degli strumenti di gestione e coordinamento del progetto. Il LP ha redato il documento Management plan (DA1.2, 3.1, 3.2) al fine di consentire una cooperazione e lo scambio di informazioni tra i partner efficacie. A parte è stato definito il piano di lavoro (GANTT) con rispettiva cronologia. Per assicurare un monitoraggio e supervisione della gestione del progetto è stato nominato un Comitato di gestione che si riuniva una volta a semestre, le riunioni si sono tenute il 20.04.2022, 19.07.2022 e 07.12. 2022 in concomitanza delle riunioni denominate Status meeting di progetto (DA 1.3). I partner si sono incontrati periodicamente ai Status meeting organizzati principalmente in presenza. Sono stati così organizzati 5 Status meeting che si sono tenuti il 19.01.2022, 20.04.2022, 19.07.2022, 07.12.2022, 12.01.2023. Il kick-off meeting è stato organizzato a Udine il 21.10.21 presso la sede del LP - FINN e ha dato l'avvio operativo al progetto (DA 1.1). In quel occasione i partner hanno condiviso la strategia e il metodo di lavoro comune al fine di raggiungere i risultati previsti. Inoltre sono state organizzate riunioni bi-settimanali (bi-weekly on-line meetings) per monitorare lo stato di avanzamento delle attività e delle criticità riscontrare durante l’implementazione. Il LP ha realizzato e distribuito il questionario di valutazione su aspetti quantitativi e qualitativi della gestione progettuale tra i partner (è stata redata poi la relazione intermedia e quella finale sulla qualità di implementazione/gestione progettuale – DA 3.3). Il monitoraggio e la registrazione delle spese, nonché la rendicontazione è stata regolare e in linea con il target di spesa fissato per periodo. I periodi di rendicontazione sono stati 5, compreso il periodo di rendicontazione dei fondi aggiuntivi ed il periodo finale (DA 2.1). Il progetto si è ufficialmente concluso il 01.04.2023.

WP 2 - ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE: Anche le attività del WP Comunicazione sono state realizzate e i risultati raggiunti secondo la proposta progettuale approvata. Il responsabile di questo WP, il PP5-LEF ha attivato il profilo facebook di progetto, creato il flyer bilingue ed il poster che è stato a sua volta esposto all'ingresso e/o in un luogo visibile dell’edificio del partner (DC 3.1). A seguito della mappatura delle facilities tecnologiche è stata realizzata la Brochure bilingue dei laboratori I4.0 presenti nell'area di programma (DC 3.3) a disposizione delle aziende che operano nel settore della mobilità. Sono state redate tre newsletter bilingue per un aggiornamento sullo stato di avanzamento del progetto (DC 7.1). Per la promozione ed il lancio delle sfide industriali sono stati realizzati 4 eventi promozionali superando l'indicatore previsto (DC 1.1). Sono stati pubblicati più di 100 contenuti multimediali sui profili social (anche quelli istituzionali) sulle attività implementate e attività in corso (DC 6.1), inoltre il PP5 ha aggiornato costantemente il sito web del progetto (DC 5.1). Con il supporto di un fornitore IT esterno è stata creata una landing page dedicata per promuovere e lanciare le sfide industriali, nonché digitalizzare il processo di raccolta delle idee e dei progetti che hanno risposto alle sfide (DC 3.2). Inoltre è stata creata un’infografica che riassume il processo di partecipazione alle sfide da distribuire in occasione degli eventi promozionali. A conclusione del progetto, il 29.03.2023 è stato organizzato l’evento finale transfrontaliero presso la sede di LEF (DC 1.2). L’evento è stato l’occasione per presentare i risultati raggiunti, in particolare ampio spazio è stato dato ai progetti presentati in risposta alle sfide industriali.

WP 3.1 - RAFFORZARE LE COMPETENZE DIGITALI: E' stata condotta e completata l'analisi di scenario sui trend di maggiore impatto sul industria della mobilità, con l'individuazione di 4 settori strategici (automotive, nautica, aerospaziale e la mobilità intelligente) e 4 tecnologie di riferimento (abilitanti) quali stampa 3D, robotica, realtà aumentate e la digitalizzazione. L'output più importante di questo WP è l'Analisi di scenario a medio e lungo termine sugli sviluppi tecnologici più promettenti per il settore della mobilità che rientra nell'ATT4 con riferimento al DA 4.1. Nell'ambito dell'ATT5 è stata eseguita la mappatura dei potenziali beneficiari (imprese, scuole, istituzioni, cluster, associazioni, ...) al fine di tarare al meglio le esigenze e i destinatari delle attività; inoltre sono state mappate le facilities tecnologiche (centri di ricerca, laboratori, dimostratori a supporto alle imprese) nell'area programma (DA 5.1, DA 5.2). Nell'ambito di questo WP rientra l'organizzazione dei Demo day, attività dimostrativa che ha permesso alle imprese e pubblico interessato di accedere al patrimonio di conoscenze e tecnologie presenti nell’area programma. In tutto sono stati organizzati 7 Demo day che hanno aperto le porte dei laboratori e centri di ricerca specializzati in stampa 3D, robotica, realtà aumentata e la digitalizzazione dotati di tecnologie all’avanguardia (DA 6.1). E' stato inoltre organizzato un Cross border open day a Lubiana il 25.11.2022 con la partecipazione delle imprese manifatturiere della Regione FVG (DA 6.2). 

WP 3.2 - NUOVI MODELLI DI BUSINESS RICERCA-IMPRESA: Lo scopo del WP è stato trovare nuovi modi per facilitare l’accesso e l’utilizzo delle tecnologie più avanzate dello Smart Manufacturing per progettare nuovi prodotti, sviluppare nuovi processi e offrire nuovi servizi. A questo proposito sono stati implementati 3 eventi di Service Design con gli end users da parte di ECIPA, FINN e SIEVA nelle giornate 16.06.2022, 14.09.2022, 08.09.2022 (DA 8.4). Sulla base dei risultati raggiunti e stato poi elaborato un portfolio di servizi rivisitati per il business nell’ambito della mobilità, per riorientare e rinnovare l’offerta dei propri servizi a supporto delle PMI del territorio (DA8.5). Nell'ambito di questo WP rientra lo studio realizzato dall’esperto esterno individuato che ha analizzato i due modelli di business portati dal LP- FINN e SIEVA per cercare di individuare potenziali nuovi modelli di business in cui investimenti congiunti tra partner industriali ed enti di ricerca danno vita a laboratori o centri di competenza sulle tecnologie abilitanti più avanzate. A questo proposito è stato redato il deliverable DA7.1 Nuovi modelli di business per l'uso delle KET nell'area programma. Inoltre l'esperto ha predisposto le Linee guida per governare e indirizzare l'operato di un centro di trasferimento tecnologico/laboratorio di tecnologie avanzate (DA 7.2).

WP3.3 - SFIDE INDUSTRIALI: L’attività del WP3.3. rappresenta l’attività CORE del progetto. L'attività preparatoria alle sfide industriali sono state le interviste agli stakeholder chiave e/o grandi imprese interessate a sviluppare nuovi prodotti e servizi (DA 9.1). I partner hanno intervistato 26 stakeholder individuati e sulla base dei risultati delle interviste hanno individuato e definito 7 sfide industriali più interessanti da sottoporre alle piccole imprese dell’area transfrontaliera nel settore della mobilità le quali sono state chiamate a rispondere al Bando transfrontaliero (DA 10.1). Le sfide industriali sono state lanciate in occasione del EC Day il 21.09.2022 (evento annuale del Programma Interreg Italia Slovenia).

Alle sfide industriali hanno partecipato 11 beneficiari ai quali sono stati forniti servizi di supporto e accesso ai laboratori/dimostratori secondo un piano di sviluppo concordato con ciascun team/progetto (DA9.2). Le principali attività rese sono state: coaching&tutoring, testing, prototipazione e validazione delle soluzioni proposte con accesso gratuito ai laboratori di ricerca e dimostratori individuati. Inoltre è stato organizzato un workshop transfrontaliero di formazione base su additive manufacturing e un evento dimostrativo nel laboratorio additive di Friuli Innovazione. Nell'ambito di quest'attività rientra la costituzione ed il coordinamento del Comitato tecnico responsabile della valutazione degli elaborati/progetti validati. Il comitato si è riunito on-line il 30/03/2023, i membri hanno valutato gli elaborati presentati e redatto un verbale di valutazione con raccomandazioni ai beneficiari (DA 10.2, DA 11.3).

Contatti

Friuli Innovazione Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico Scarl

0039 0432629928; 0039 0432629912
Via Jacopo Linussio 51, 33100 Udine Italia
segreteria@friulinnovazione.it
Saverio D'eredità; Elide Hrvatin
saverio.deredita@friulinnovazione.it elide.hrvatin@friulinnovazione.it

SLOVENSKI AUTOMOBILSKI GROZD

+386 31344741; +386 41636582
DIMIČEVA ULICA 13, 1000 LJUBLJANA Slovenija
info@acs-giz.si
Podlesnik Dunja; Tanja Mohorič
dunja.podlesnik@acs-giz.si tanja.mohoric@acs-giz.si

ECIPA Soc.Cons. a R.L.

+39 041924128; +39 041928638
Via della Pila 3/b int.1 30175 Venezia (VE) Italia
fvg@ecipa.eu
Matteo Povolato; Simona Aceto
POVOLATO@ECIPA.EU europa@ecipa.eu

SIEVA d.o.o.

+386 53756617; +386 41780076
Polje 15, 5290 Šempeter pri Gorici Slovenija
info@sieva.si
Miloš Šturm; Gverino Ratoša
milos.sturm@hidria.com gverino.ratosa@hidria.com

Lean Experience Factory scarl

+39 0434858756
Piazzetta del Portello, 2 33170 Pordenone Italia
info@lef-digital.com
Marco Olivotto; Gouya Harirchi
marco.olivotto@lef-digital.com gouya.harirchi@lef-digital.com

Notizie

Appalti e avvisi
Mag 25 2022
Eventi
Mag 18 2022
Eventi
Mag 18 2022
Eventi
Mag 18 2022
Eventi
Mag 18 2022
Notizie
Mar 25 2022

Pagine